Diario di bordo 29: è sempre più di quello che ti aspetti

Il silenzio del lago al tramonto, la pace e la calma delle sue rive, quel profumo di gelsomino che ti riempie il cuore…
Romantiche sensazioni serali purtroppo svanite per i tantissimi villeggiatori tedeschi del camping Altomincio FamilyPark che venerdì sera si sono trovati nel bel mezzo di una serata con gli amici del Più di uno.
Una semplice pizza in compagnia? No, è sempre più di quello che ti aspetti!
Con questo gruppo in poco tempo tutto cambia: ed ecco il silenzio trasformarsi in esuberanti “ciacole”; la calma e la pace in agitazione da bacio e abbraccio e il profumo di gelsomino in scie di fiatella da tonno e cipolla che ti riempie il naso. (si fa per ridere…)
Eh si!!! Serata tutta d’un fiato quella di ieri sera, come scendere dal più ripido scivolo del camping, troppo veloce…già finita!
Troppo veloce la pizza, troooppo veloce la lettera di ringraziamento di Giada indirizzata a tutti noi, troppo veloci gli auguri ad Andrea…
Sembra che non ci sia stato il tempo per godersi lo spettacolo e invece oggi che sono qui a scrivere il diario della serata passata insieme, mi accorgo che mi è rimasto tanto.
A dire il vero, a ricordo della splendida rimpatriata di ieri ho ancora il braccialetto rosso al polso.

P.S. Come sottofondo musicale e tanto attesa dal suo pubblico, per le sue performance, doveva esserci: “La Zanzara di Salionze e la sua band”, ma il dj, a pochi passi dal nostro tavolo, l’ha snobbata preferendo una base melodica techno/house… sicuramente un piacere per le orecchie di Simone.

Denis

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *